Vialetti per gli Esterni

Quando pensiamo alla pavimentazione per il nostro giardino non dobbiamo pensare solo ai pavimenti ideali per ampie zone da adibire a parcheggio, a veranda, a luogo di relax. Nel nostro giardino possono infatti anche essere realizzate molte diverse tipologie di vialetti. I vialetti più diffusi sono ovviamente quelli di accesso alla propria abitazione, i vialetti cioè che conducono dal cancello alla porta di ingresso di casa, e anche i vialetti che vengono immersi direttamente nel verde dei nostri prati, vialetti realizzati per le nostre passeggiate oppure per collegare la casa ad esempio alla dependance, al garage o alla piscina.

Vialetti per gli EsterniVialetti per gli EsterniVialetti per gli EsterniVialetti per gli EsterniVialetti per gli EsterniVialetti per gli Esterni

Si tratta di due tipologie di vialetti molto differenti l’una dall’altra che hanno esigenze molto differenti tra di loro. I vialetti di accesso alle abitazioni sono infatti vialetti che devono poter essere carrabili permettendo così l’accesso nel giardino di casa alle automobili o alle motociclette. È quindi necessario scegliere una pavimentazione che sia in grado di sopportare il peso anche delle vetture di più grandi dimensioni in modo da essere certi che il nostro vialetto non venga distrutto al passaggio della prima automobile. È necessario però anche scegliere una pavimentazione piuttosto omogenea caratterizzata da mattonelle ben unite l’una all’altra.

Tra i materiali migliori per la realizzazione dei vialetti dei nostri giardini di casa dobbiamo sicuramente ricordare il porfido e la beola, due pietre naturali che resistono alla perfezione al peso delle vetture e che inoltre risultano anche essere molto resistenti agli agenti atmosferici. Il porfido e la beola sono la scelta ideale per ogni tipologia di giardini perché hanno un aspetto davvero molto semplice e sobrio ma allo stesso tempo anche molto elegante.

Le stesse tipologie di materiali possono ovviamente anche essere scelte per la realizzazione dei vialetti da immergere direttamente nel prato. In questo caso però non è necessario avere una superficie liscia ed omogenea perché questi vialetti vengono sfruttati solo ed esclusivamente a piedi. È quindi possibile realizzare il vialetto con mattonelle molto distanziate l’una dall’altra, una scelta più che eccellente per coloro che vogliono che il vialetto si amalgami quanto più possibile al prato e al verde circostante. In questi casi, oltre al porfido e la beola, è anche possibile utilizzare delle mattonelle in pietra con ciottoli e sassi di varia tipologia incastonati al loro interno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi