Lanterne Giapponesi

Uno degli elementi che la popolazione giapponese non dimentica mai di inserire in un giardino è la lanterna. Le lanterne giapponesi non devono essere considerate dei sistemi di illuminazione come noi occidentali li intendiamo. Non servono infatti, per dirla in modo più semplice, ad illuminare il giardino per renderlo più accogliente anche durante le ore serali ma servono piuttosto a rendere il giardino un luogo adatto alla meditazione personale e alla ricerca di se stessi.
Nella cultura giapponese infatti la lanterna è un simbolo, il simbolo della luce della consapevolezza, quella luce che alberga nel fondo di noi stessi e che può quindi essere ricercata solo attraverso un’introspezione profonda. Proprio per questo motivo le lanterne giapponesi non vengono mai posizionate in luoghi troppo visibili ma, anzi, in luoghi abbastanza nascosti del proprio giardino in modo da arrivare così a simboleggiare anche il percorso che ognuno di noi deve effettuare per poter scoprire se stesso. Il raggiungimento della luce è infatti per la cultura giapponese la meta di un lungo cammino spirituale.
Lanterne GiapponesiLanterne GiapponesiLanterne GiapponesiLanterne GiapponesiLanterne GiapponesiLanterne GiapponesiLanterne GiapponesiLanterne Giapponesi
I luoghi migliori quindi in cui posizionare le lanterne giapponesi sono luoghi nascosti dalla vegetazione del giardino, dietro a siepi ad esempio oppure tra alcuni alberi. Sarebbe inoltre preferibile che le lanterne fossero posizionate vicino a panche o ad altre tipologie di sedute. I luoghi di sosta infatti permettono all’uomo di fermarsi a riflettere in modo ancora più intenso per arrivare a raggiungere se stessi in modo deciso e chiaro.
Le lanterne giapponesi che possiamo definire classiche sono realizzate esclusivamente utilizzando delle pietre sovrapposte l’una all’altra con la terza pietra a partire dall’alto scavata in modo tale che al suo interno sia possibile inserire una candela. Proprio così erano infatti realizzate le prima lanterne giapponesi nate nel periodo Momoyama. Ancora oggi sono molti i giardini giapponesi in cui possiamo trovare lanterne di questa stessa tipologia anche se ovviamente oggi ne esistono molte diverse versioni anche molto più curate da un punto di vista estetico. Tra le lanterne giapponesi oggi più diffuse dobbiamo sicuramente ricordare le lanterne a forma di pagoda e quelle con cappelli di forma circolare oppure ottagonale.
Tutte queste lanterne sfruttano la luce di una piccola candela e offrono quindi solo dei piccoli punti luce ai nostri giardini. Coloro che vogliono scegliere una lanterna giapponese ma vogliono sfruttarla per offrire ad un angolo del giardino una luce abbastanza forte possono optare per le lanterne giapponesi elettriche. Si tratta di lanterne che ovviamente non possiedono più la funzione per cui sono nate ma possono comunque offrire ai nostri giardini occidentali un aspetto ricercato e senza dubbio molto originale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi